:: insegnanti & master class 2018 ::

teachers

Franco D'Andrea (I) Master class "Trio - The Sound of the Twenties"
Kurt Rosenwinkel (USA) Master class chitarra + Interplay
Le Master Class di Rosenwinkel sono piene (strumento e interplay!)

Stefano Colpi (I) - Basso
Paul Kühn (GER) - Trombone per ragazzi
Nicole Metzger (GER) - Canto jazz
Josè Antonio Molina Ponce (CUB) Afrocuban Music - Batteria/Percussioni
Luca Mannutza (I) - Pianoforte
Arnold Mitterer (I) - Pianoforte
Gerhard Reiter (AUT) - Corso ritmico / Ensemble di ritmica
Matteo Scalchi (ITA) - Chitarra per ragazzi
Matthias Schriefl (GER) - Tromba / Trombone
Pietro Tonolo (I) - Sassofono, Clarinetto
Hans Tutzer (I) - Sassofono, Clarinetto
Paolo Trettel (I) - Tromba teens

Franco Foto

Master Classes D'Andrea

1. "In Trio - Il suono degli anni 20" (musica d'insieme)

In passato, Franco D'Andrea, nei seminari di Merano, ha dedicato delle master class ai parametri importanti del jazz (ritmo, suono, aree intervallari, elementi tematici nell'improvvisazione). Negli ultimi anni ha lavorato con gruppi atipici come il trio e il duo.

In questa masterclass si userà un approccio che si ispira alla visione che ebbero i musicisti degli anni ’20. Penso al jazz della tradizione più antica ma anche al primo Ellington, quello del “jungle style”.
Il repertorio non sarà necessariamente solo quello ma le composizioni, sia quelle più antiche che quelle più recenti, verranno immaginate in quell’ambiente sonoro. Ci sarà la tipica effettistica dell’epoca che arricchiva la componente timbrica (growl, soffiato, sordine varie, wha wha ecc.) e sarà presente anche il dialogo sistematico (spesso improvvisato) tra i fiati del front line del dixieland. Infine, proiettandosi in avanti nella storia del jazz, ci saranno i riff improvvisati della swing era e anche l’eco dell’effettistica di Roswell Rudd e di Archie Shepp in piena epoca free.
La formazione base per tutto questo sarà ispirata al mio gruppo “Traditions Today”, e quindi un trio clarinetto/trombone/pianoforte.

Biografia
D’Andrea appartiene da decenni al gruppo di spicco di musicisti e compositori Jazz italiani. Nato a Merano nel 1941, dopo essersi dedicato a tromba, clarinetto e sax soprano, comincia a suonare il pianoforte a 17 anni. Nel ’64 incide il suo primo disco suonando assieme a Gato Barbieri. Da questi anni hanno inizio collaborazioni con molti importanti musicisti (fra cui Johnny Griffin, Dexter Gordon, Steve Lacy ecc.). Alla fine degli anni ‘60 fonda, insieme a F.Tonani e B.Tommaso, il “Modern Art Trio”. Nel ’72 entra nella leggendaria formazione dei “Perigeo”. Nel ‘78 forma un proprio trio, tiene concerti come solista e comincia la sua attività di docente. È cofondatore dei seminari di Siena.
La sua musica abbraccia tutta la storia e le sfaccettature del Jazz. In particolare si è dedicato allo studio delle origini poliritmiche e africane di questa musica. Da ricordare sono tra gli altri i due quartetti (anni ‘80 e attuale), il gruppo Eleven e il gruppo Five. Il suo principale gruppo attuale è il “F. D'Andrea Quartet”. 1993-2006 insegna Jazz al Conservatorio di Trento. D’Andrea ha al suo attivo più di 160 incisioni discografiche. Nel 2006 viene realizzato il film documentario "F. D'Andrea Jazz Pianist". Negli ultimi anni (2013, 2014 e 2015) D'Andrea è stato regolarmente eletto musicista jazz dell'anno, nel 2010 “Musicista europeo dell’anno” (Academie du Jazz, Parigi).

Lee Konitz: Franco is one of the finest pianists on the planet Earth. I always look forward to playing with Franco. I can enjoy listening with 100% of my attention. Plus, every time I hear him he sounds better. Over the years I have heard some great pianists who really could improvise. Franco is among the very best.

Video
Franco D'Andrea Quartet with Dave Douglas
Franco D'Andrea Trio

Wikipedia :: Homepage

   
 
Rosenwinkel

[ Kurt Rosenwinkel (USA) - artist in residence ]

"Inizialmente il suo modo di improvvisare è stato influenzato da chitarristi come Pat Metheny e John Scofield, ma successivamente è emerso un suo stile personale con un fraseggio sciolto e lineare, rifacendosi a musicisti degli anni '40 e '50 come Lennie Tristano. Il suo linguaggio musicale ed i suoi accordi sono molto complessi ed avanzati. Ha frequentato la Berklee School of Music per due anni e mezzo prima di abbandonare in giovane età per fare dei tour con Gary Burton. Successivamente, si spostò a Brooklyn dove continuò a maturare e divenne subito uno dei chitarristi più di rilievo e di spicco fra quelli della sua generazione suonando anche con The Human Feel, Paul Motian's Electric Bebop Band, Joe Henderson Group, e the Brian Blade Fellowship.

Nel 1995 ha ricevuto il premio "Composer's Award" dal National Endowment for the Arts e ha firmato con la Verve Records. Da allora ha suonato e registrato sia da leader che da accompagnatore con artisti del calibro di Mark Turner, Brad Mehldau e molti altri. Il suo album del 2005, “Deep Song” (2005), vede anche la partecipazione di Mehldau e Joshua Redman. Fra i suoi album degni di nota troviamo “The Enemies of Energy”, “The Next Step” ed un più sperimentale “Heartcore”.

Nel 2017 è stato pubblicato il suo più recente lavoro discografico da leader, “Caipi”, primo album pubblicato dalla neonata casa discografica (di proprietà dello stesso Rosenwinkel), Hearthcore Records. L'album rappresenta una decisa virata stilistica del chitarrista statunitense e primo lavoro in cui Rosenwinkel si cimenta nel ruolo di cantante e polistrumentista." (tratto da Wikipedia)

Web: Official Website
Wikipedia: Kurt_Rosenwinkel

   
   
 

Corsi speciali 2018

 
Metzger

[ Nicole Metzger (GER) - voice ]

La cantante tedesca è una delle più riconosciute e versatile vocalist in Germania. La sua formazione parte dal canto lirico e una formazione come cantante di musical. La sua bravura deriva dalla sua capacità e qualità nell’improvvisazione e uno scat eccellente.

Metzger da tanti anni insegna canto Jazz, Pop e Musical. Le sue attività vanno dal band coaching fino all’assistenza di professionisti durante i tournee. Un focus special dedica nel suo lavoro alla tecnica vocale e alla tecnica del respiro. Inoltre è anche una insegnante  formata nella “Terlusollogia”, un concetto alternativo nel lavorare con i vari tipi di respiro.

Dal 2002 fa regolarmente tournée negli Stati Uniti e Europa con il suo trio The New York Connection. Lavora con tanti altri gruppi con i quali fa tournée internazionali. I suoi lavori e brani variano dal jazz standard fino alla chanson. Ultimamente ha inciso il suo nuovo disco “Der Lauf der Zeit” (il corso del tempo), con il quale presenta composizioni propri testi.

Website LINK

 

 

   
Moloina

[ José Antonio Molina (CUB) Afrocuban Music ]
drums/percussion & interplay

Il percussionista di Cuba (La Havana) si dedicherà nell’attuale edizione dei laboratori meranesi alla ritmica e alla musica afrocubana. A 9 anni Molina Ponce incomincia a studiare percussioni al conservatorio, prima al “Manuel Suemell” e poi al “Amadeo Roldán”; quest’ultima una scuola importante dove hanno studiato tra gli altri anche i famosi musicisti Gonzalo Rubalcaba, Arturo Sandoval, Paquito D’Rivera.

Successivamente Molina Ponce insegna per qualche anno percussione a Cuba.
Tra il 1987 e il 1991 è membro dell‘Orchestra Manguaré, con la quale fa tournée mondiali. Dal 1995 vive in Italia. Ha suonato tra l’altro con musicisti del giro di Pino Daniele, Edoardo Bennato, Tullio De Piscopo ed è membro del Orchestra Cubanísima di Milano. In questo organico suonano tanti tra i più bravi musicisti cubani che vivono in Italia.

Con l‘ensemble latin jazz “The Cuban Power” del sassofonista cubano Tony Martinez, Molina Ponce ha suonato in tournée in vari paesi dell’Europa. Dal 2003 gira il mondo con il gruppo Gipsy Reys. Ha suonato in festival importanti, tra cui Umbria Jazz. In Italia il batterista e percussionista cubano è inoltre conosciuto anche per il suo ruolo di divulgatore della musica afrocubana in TV.

Website LINK

 


:: insegnanti 2018 ::

 
Colpi

[ Stefano Colpi (I) - bass ]

Stefano Colpi, oltre ad essersi diplomato in contrabbasso classico si è laureato in jazz con Franco D’ Andrea e Roberto Cipelli. Ha frequentato seminari con Dave Holland , Harwey Swartz, Steve Coleman, Marvin Smitty Smith, Jon Christensen.
Guida il gruppo “Open Atrio” col quale propone brani di propria composizione.
Ha suonato con Franco D’ Andrea, Kenny Wheeler, Uri Caine, Steve Ellington, Stefano Battaglia, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Giovanni  Guidi,  Jay Rodriguez, Salvatore Bonafede, Marcus Stockhausen, Mauro Negri, Roberto Cipelli, Gianluigi Trovesi e altri.

Dirige la FaRe Jazz Big Band e da oltre 15 anni si dedica all’ insegnamento presso l’ Istituto Musicale Vivaldi di Bolzano. Dirige la FaRe Jazz Big Band e da oltre 15 anni si dedica all’ insegnamento presso l’ Istituto Musicale Vivaldi di Bolzano. Era fra i primi quattro insegnanti dell’accademia jazz nell’anno di nascita dei laboratori.

Website LINK

   
 
Paul Kuehn

[ Paul Kühn  (GER) -  trombone per teens - teens' corner ]

Da anni Paul Kühn fa parte dello staff degli assistenti ai laboratori meranesi. È stato tra i premiati della categoria “best newcomer” a Merano, con la borsa di studio per Siena Jazz. Più volte ha partecipato alle master class (p.e. con D’Andrea) a Merano e altrove. Nel 2016 ha lavorato nei corsi per ragazzi con Alex Eckert e ha gestito un corso “Guru Groovin”.

Durante gli anni nella scuola ha portato a termine una formazione come educatore musicale. Nel 2013 è stato vincitore del concorso regionale “Jugend jazzt” dedicato ai giovani jazzisti. Dal 2014 è primo trombonista della Landesjugendorchester (LJO) dello Schleswig-Holstein. Dal 2015 lavora come docente nei laboratori della stessa LJO Schleswig-Holstein.


 

 
Mannutza
Foto Cifarelli

[ Luca Mannutza (I) -  piano ]

Il pianista Luca Mannutza sostituisce Dado Moroni che dobbiamo sostituire con grande dispiacere a causa di una sovrapposizione imprevista (tour). Ci scusiamo!

Nato a Cagliari, Mannutza si avvicina alla musica giovanissimo e consolida la sua passione attraverso lo studio del pianoforte classico al Conservatorio di Cagliari. Si diploma in pianoforte con ottimi risultati. Nel frattempo matura esperienza musicale con vari gruppi di rock progressivo e fusion.Dal 1993 inizia ad esibirsi a fianco di alcuni dei migliori musicisti italiani tra i quali Paolo Fresu, Emanuele Cisi, Maurizio Giammarco, Bebo Ferra e Steve Grossman. Nel 1999 si trasferisce a Roma, dove inizia a collaborare con la cantante Susanna Stivali e partecipa con lei ai concorsi "Barga Jazz", "Viva il jazz" ed al "Festival Jazz di Malta".

Nel giugno 2002 vince il Premio Massimo Urbani. Nello stesso anno, ad agosto, partecipa con il quartetto del sassofonista Max Ionata al concorso "Tramplin Jazz" di Avignone (Francia) vincendo il premio del pubblico. Ad ottobre arriva alla fase finale del Concorso Internazionale di piano jazz "Martial Solal" a Parigi.
Nel gennaio 2003 inizia ad insegnare piano jazz al Seminario Invernale di Nuoro e successivamente piano jazz al Conservatorio di Cagliari
. È membro degli High Five (Bosso – Scannapieco 5tt), del Roberto Gatto 4tt, delle Trombe del Re (Boltro – Bosso 5tt), del Fabrizio Bosso 4tt, dell'Ada Montellanico 4tt e del Max Ionata 4tt.

Luca Mannutza ha suonato nei più importanti jazz club italiani e mondiali (Blue Note Tokio, Blue Note Osaka, Sunset e Sunside Parigi, Bimhuis Amsterdam, Pizza Express Londra, Smoke New York, Fat Cat New York), ha partecipato a numerose manifestazioni e festival ed è stato ospite di prestigiose istituzioni.

 Website LINK


 

 
Mitterer

[ Arnold Mitterer  (I) -  piano ]

Arnold Mitterer è attivo come compositore, arrangiatore, pianista e cantante. Ha studiato al “Kärntner Landeskonservatorium” con Rob Bargad. Ha frequentato seminari con Vincent Herring, Karen Asatrian, Richie Goods, Anthoney Wonsey, Jim Snidero ed altri. Ha suonato in veste di pianista in vari gruppi e formazioni, anche all’estero.

Come cantante era membro del Vocal Jazz Quintet „Ohrenschmaus mit Ingrid“ e del quartetto „White Tower Singers“. Ha una ricca esperienza come insegnante soprattutto nel campo dei giovani e insegna pianoforte jazz alle scuole musicali di Brunico e Chiusa/Siusi.

   
 
Reiter

[ Gerhard Reiter (AUT) - rhythm course / rhythm ensemble ]

Il percussionista austriaco si è immerso ad fontes per studiare i ritmi del mondo e si è specializzato in musica etnica a Mumbai, Cairo e L'Avana. Introdurrà nel mondo
del ritmo usando esercizi vari e divertenti per far scoprire e sentire questo parametro importante della musica. Un punto focale è dedicato alla musica afrocubana. Pomeriggio dirigerá un ensemble ritmico.

Website Link

   
 
Scalchi

[ Matteo Scalchi (ITA) - guitar ]

Il giovane chitarrista vicentino, vive a Bolzano. Ha studiato jazz nel Veneto e ad Innsbruck. Scalchi parte dallo studio del blues e rock e poi si specializza in fusion e jazz. Con i progetti “Casa” e “Mandela” ha già presentato delle sue registrazioni, prima nell'area rock d'avanguardia e poi nell'area tra jazz, fusion e world music. Dal 2010 insegna chitarra.

   
 
Schriefl

[ Matthias Schriefl (GER) - trumpet, trombone & more] 

Matthias Schriefl è ben conosciuto nella nostra regione vista la sua recente partecipazione in vari progetti non per ultimo con Helga Plankensteiner e Michl Lösch. Il trombettista giovane, originale e creativo, é dell’Allgäu, nella Germania del sud, suona diversi strumenti tra cui il flicorno, il corno alpino, il sousafono e l'eufonio. Già a 15 anni era un talento emergente quando ha suonato con l’orchestra jazz giovanile nazionale. Ha studiato al conservatorio di Monaco e all’“Hochschule für Musik” di Cologna con Andy Haderer.

Ha vinto vari premi, fra altri quello della critica tedesca dell’industria discografica per la sua incisione "Six, Alps and Jazz" (ACT). Ha collaborato in tanti progetti nazionali e internazionali anche di cross-over. Parallelamente ha sviluppato progetti propri con gruppi suoi. Il suo progetto attuale è il trio "Im Himmel". Il compositore Schriefl è oggi conosciuto nella scena musicale per la sua originalità.

Homepage

   
   
Tonolo

[Pietro Tonolo (I) - sax, clarinet ]

Tonolo è uno dei più noti sassofonisti di jazz europei. Ha iniziato la sua attività giovanissimo suonando in Europa e in America con le band di Gil Evans e Chet Baker. Ha inciso una novantina di CD come sideman e a suo nome, ottenendo ampi successi e riconoscimenti. Ha collaborato con molti tra i principali jazzisti italiani (Franco D’Andrea, Massimo Urbani, Enrico Rava, Rita Marcotulli, Danilo Rea, Roberto Gatto) ed europei (Aldo Romano, Tony Oxley, Henri Texier, col quale ha effettuato tournée in Oriente, Africa e America Latina).

Ha suonato regolarmente con musicisti come Lee Konitz, Steve Lacy, Joe Lovano, Joe Chambers, Gil Goldstein, Steve Swallow, Eliot Zigmund, Paul Motian (del cui "Electric Bebop Band" ha fatto parte
- come Kurt Rosenwinkel!) ed è uno dei musicisti italiani che godono della più alta considerazione presso i colleghi d'oltreoceano.

Wikipedia: Pietro_Tonolo

   
 
Tutzer

[ Hans Tutzer (I) - sax, clarinet ]

Hans Tutzer ha iniziato a studiare il sassofono a Milano presso l'Accademia Nuova Milano Musica con il Prof. Stelio Licudi. Nel 1985, ha continuato la sua formazione al Conservatorio di Innsbruck sotto la direzione di Florian Bramböck, dove si è diplomato nel 1989.

Hans Tutzer dal 1990 insegna nelle scuole di musica di Bolzano e Merano e tiene numerosi concerti con diverse formazioni. I progetti attuali sono il trio con Karin Nakagawa e Paolino Dalla Porta, la band "Ebnicher - Tutzer Project" e il quartetto di sassofoni "Sax Four Fun".

   
   
Trettel

[ Paolo Trettel (I) - trumpet, teens' corner ]

Con Franco D’Andrea si diploma in musica Jazz al conservatorio Bonporti di Trento. Laureato in musica jazz al conservatorio di Adria con Roberto Rossi. Ha suonato con Orchestra Filarmonica di Trento al Concorso Pedrotti, Orchestra Jazz Chorus, Orchestra Jazz Unit 11, Orchestra Jazz New Project, Orchestra Jazz Third Eye, Orchestra Jazz Civica Milano, Orchestra Meeting Place, Orchestra Sweet Alps, Orchestra Bit Boys, Orchestra Itinerari Jazz Trento suonando come prima tromba con Giancarlo Gazzani, Kenny Wheeler, G. Trovasi, Giorgio Gaslini, Henry Threadgill, Enrico Rava, Mathias Ruegg, Maria Schneider, Carla Bley, Steve Swallow, John Surman, John Warren. Ha suonato in diversi festival jazz in Europa.

Ha partecipato a dei master e lezioni con Emilio Soana, Flavio Boltro, Enrico Rava, Giancarlo Parodi, Marco Pierobon, Marco Braito, Steve Gut, Roberto Rossi. Suona con il gruppo Tiger Dixie Band dove nel 2002 vince il I premio Concorso Internazionale di Jazz a Salon de Provence. Suona con il gruppo Revenge. Collabora da più di vent’anni con l’orchestra New Project nel ruolo di prima tromba, l’ultimo lavoro svolto è la registrazione di un cd allegato alla rivista Jazzit (gennaio 2014) con musiche di Thelonious Monk, arrangiamenti di Roberto Spadoni e il solista Fabrizio Bosso.